fbpx
Premio 'Li omini boni' 2020

‘Li omini boni’ per lo sport. Le foto della serata dedicata alla comunicazione sportiva

Soddisfazione per una seconda serata che in parte ha ripagato l’amarezza per il rinvio dell’edizione 2020.

Lo sport in molte delle sue forme.
È come lo vedono e come lo comunicano in premiati della seconda serata de ‘Li omini boni’ nell’edizione 2020, tutti coinvolti nello sport e nella sua comunicazione.

Da Francesco Pancani, giornalista di RaiSport, voce della pallavolo prima, e del ciclismo dopo, fresco dell’esperienza giapponese delle Olimpiadi di Tokyo 2020; a Carlo Fontanelli, giornalista ed editore, che con i numeri dello sport ha pubblicato centinaia di libri sulle storie delle società sportive di mezza Italia – fino a scoprire che Puskás ha vestito la maglia del Lastra a Signa; passando per Gianmarco Lotti, giornalista di gonews.it e Repubblica Firenze, che nel calcio ha mosso i propri primi passi; fino alle Dragon Ladies, che con le loro storie di vita hanno fatto dello sport un motivo per andare avanti e superare alcuni dei traumi che hanno vissuto.

Tutto questo e tanto altro è stato il recupero del 2020, che in due serate hanno portato a Vinci esponenti del mondo del giornalismo che nel giornalismo credono e che grazie al loro lavoro hanno una visione che Vinci nel Cuore ha piacere di condividere con il proprio pubblico.

Condividi