fbpx

Anteprima del premio ‘L. Berni’ – Francesco Guidotti con Vinci nel Cuore

28 Dicembre , 17:00 18:00

Francesco Guidotti

Dopo Beppe Severgnini, Vinci nel Cuore torna con un’altra anteprima del premio giornalistico.
Questa volta lo fa con colui che è stato scelto come Cronista Toscano del 2020, ovvero Francesco Guidotti, ideatore e autore di Giornalisti al Microfono, che è cominciato come un podcast che conta due stagioni di oltre cinquanta episodi. Le puntate sono interviste a giornalisti selezionati per la qualità del loro lavoro: si parla del mondo dell’informazione, della loro formazione e di tutto quello che ruota attorno al loro lavoro. L’iniziativa di Guidotti è nata nel 2017 e durante quest’anno si sono aggiunte due persone a formare la nuova redazione. Con questa rinnovamento, oltre al podcast, è nata la sezione blog che contiene e conterrà guide e approfondimenti sul giornalismo. Infatti è possibile ascoltare tutti gli episodi del podcast e leggere gli articoli sul nuovo sito dedicato al progetto, giornalistialmicrofono.it.
Con Francesco parleremo del giornalismo, della sua esperienza, del suo progetto.

La diretta è fissata per lunedì 28 alle 5 di pomeriggio sulla pagina Facebook di Vinci nel Cuore.

Un’altra anteprima dei premi a Vinci nel Cuore

Un’altra anteprima dei premi a Vinci nel Cuore

Francesco Guidotti è il Cronista Toscano 2020. Con lui parleremo del suo progetto, giornalistialmicrofono.it, e della sua esperienza.

L’associazione Vinci nel Cuore propone un nuovo appuntamento con i premi giornalistici del 2020.
Vista l’impossibilità di una manifestazione in presenza quest’anno – con l’impegno di riproporre il tutto non appena si attenueranno le restrizioni dovute alla Covid – Vinci nel Cuore ha deciso di intervistare i premiati on line.
Dopo Beppe Severgnini, che ha chiacchierato con Elia Billero a fine novembre, è la volta di Francesco Guidotti, premiato con il ‘L. Berni’ per il Cronista Toscano.
Guidotti, nato nel 1994, è l’ideatore e autore di Giornalisti al Microfono, progetto cominciato come un podcast che conta due stagioni di oltre cinquanta episodi. Le puntate sono interviste a giornalisti selezionati per la qualità del loro lavoro: si parla del mondo dell’informazione, della loro formazione e di tutto quello che ruota attorno al loro lavoro. L’iniziativa di Guidotti è nata nel 2017 e durante quest’anno si sono aggiunte due persone a formare la nuova redazione. Con questa rinnovamento, oltre al podcast, è nata la sezione blog che contiene e conterrà guide e approfondimenti sul giornalismo. Infatti è possibile ascoltare tutti gli episodi del podcast e leggere gli articoli sul nuovo sito dedicato al progetto, giornalistialmicrofono.it.
L’intervista verrà trasmessa lunedì 28 dicembre alle 17 sulla pagina Facebook di Vinci nel Cuore (facebook.com/vincinelcuore).

Ricordiamo che le edizioni 2020 del premi giornalistici sono state rinviate, dopo essere state inizialmente fissate per il 28 e 30 novembre.
Per il premio giornalistico ‘Li omini boni’ per la comunicazione la Commissione ha nominato Beppe Severgnini, mentre per il premio speciale Vinci nel Cuore ha individuato Francesco Pancani, giornalista sportivo di RaiSport, prima voce a commento del Giro d’Italia; Fabio Genovesi, scrittore, finalista del Premio Strega, anch’egli commentatore del Giro; Francesco Fontanelli, appassionato di calcio e detentore di un archivio sconfinato di risultati calcistici di ogni categoria, sin dagli anni Quaranta; Gianmarco Lotti, giornalista di gonews.it; le Dragon Ladies dell’associazione Astro.
Il tutto dedicato a “L’Italia dello sport”.

Beppe Severgnini a Vinci nel Cuore

Beppe Severgnini a Vinci nel Cuore

Con il suo ultimo libro “Neoitaliani. Un manifesto” (ed. Rizzoli) ha conversato con Elia Billero per l’anteprima de ‘Li omini boni’ 2020.

tempo di lettura: 1 minuto

Beppe Severgnini ha partecipato all’anteprima del premio ‘Li omini boni’ e ha risposto alle domande di Elia Billero, direttore di gonews.it, sul suo ultimo libro, Neoitaliani. Un manifesto, edito da Rizzoli.
In diretta sulla pagina Facebook di Vinci nel Cuore, Severgnini ha parlato dei suoi 50 motivi per essere italiani, di come abbiamo reagito ai mesi di lockdown e di come reagiremo a questo strano periodo.
Ma non si parla solo di pandemia: Severgnini aggiunge un tassello alla sua pluridecennale osservazione del popolo italiano dandoci una nuova spinta di orgoglio.

Quest’anno Vinci nel Cuore ha scelto di continuare la tradizione e di condividere i giorni del premio nel modo in cui adesso è possibile farlo: on line. Non potendo assegnare il premio di presenza, senza la possibilità di una manifestazione come la conosciamo noi di Vinci, abbiamo scelto di rimandare tutto al 2021, e tuttavia di mantenere i contatti con i premiati, in attesa di potersi vedere su un palco e davanti alla gente.


Vinci nel Cuore

Anteprima del premio ‘Li omini boni’ – Beppe Severgnini con Vinci nel Cuore

Anteprima del premio ‘Li omini boni’ – Beppe Severgnini con Vinci nel Cuore

28 Novembre , 17:30 18:30

Beppe Severgnini

Beppe Severgnini sarà con Vinci nel Cuore sabato 28 novembre alle 17.30.
È l’anteprima del premio giornalistico ‘Li omini boni’, che ci impegniamo fin da adesso a recuperare nel 2021, non appena potremo ritrovarci di nuovo in piazza o a teatro. A Beppe Severgnini cercheremo di strappare anche la promessa di un appuntamento per consegnargli di persona il premio.
A intervistarlo sarà Elia Billero, direttore di gonews.it, e i due parleranno dell’ultimo libro di Severgnini, “Neoitaliani. Un manifesto”.
Potrete seguire tutto in diretta sulla pagina Facebook di Vinci nel Cuore.

Copertina di 'Neoitaliani', il libro di Beppe Severgnini, edizioni Rizzoli
Vinci nel Cuore rinvia i premi giornalistici

Vinci nel Cuore rinvia i premi giornalistici

Non ci sono le condizioni per una manifestazione in sicurezza. Tutto rimandato all’estate 2021, sperando che la situazione lo permetta.

Le edizioni 2020 dei premi giornalistici ‘Li omini boni’ per la comunicazione e ‘Leonardo Berni’ per il Cronista Toscano sono state rinviate.
Inizialmente fissate per sabato 28 e lunedì 30 novembre, l’associazione Vinci nel Cuore ha ritenuto opportuno annullare gli eventi di fine mese vista la situazione legata all’emergenza da coronavirus.
Nell’attesa di capire la sorte dell’edizione 2020 dei premi, Vinci nel Cuore si è comunque mossa per contattare i premiati e sondare il terreno nell’eventualità che la manifestazione si sarebbe potuta fare in sicurezza, ma in presenza di forza maggiore, la decisione è stata quella di rimandare il tutto all’estate 2021, laddove si possano proporre gli eventi programmati in tutta sicurezza.

Il Leonardo d’Oro, premio ‘Li omini boni’ per la comunicazione, sarebbe quindi andato a Beppe Severgnini, giornalista ed editorialista del Corriere della Sera, nonché scrittore, che avrebbe presentato “Neoitaliani. Un Manifesto“, il suo ultimo libro edito da Rizzoli.
Il Leonardo d’Argento per il Cronista Toscano, sarebbe invece stato ritirato da Francesco Guidotti, ideatore e autore di “Giornalisti al Microfono”, il podcast dove il giornalista di Pontassieve intervista giornalisti selezionati per la qualità del loro lavoro.
L’edizione 2020 si sarebbe conclusa in due serate, una sabato 28 novembre – con Severgnini e Guidotti -, l’altra lunedì 30 novembre, festa di S. Andrea, patrono di Vinci, e Festa della Toscana. Il tema della seconda serata sarebbe stato dedicato a “L’Italia dello sport” e avrebbe visto protagonisti Francesco Pancani, giornalista sportivo di RaiSport, prima voce a commento del Giro d’Italia; Fabio Genovesi, scrittore, finalista del Premio Strega, anch’egli commentatore del Giro; Francesco Fontanelli, appassionato di calcio e detentore di un archivio sconfinato di risultati calcistici di ogni categoria, sin dagli anni Quaranta; Gianmarco Lotti, giornalista di gonews.it; le Dragon Ladies dell’associazione Astro.
A tutti loro va il ringraziamento di Vinci nel Cuore per la comprensione dimostrata in occasione della difficile – ma inevitabile – decisione di rimandare tutto.

Vinci nel Cuore ringrazia anche il Comune di Vinci e la sua amministrazione, la Pro Loco vinciana e l’associazione Orizzonti per la costante presenza in sede di confronto riguardo l’opportunità o meno di proporre l’edizione di quest’anno.