fbpx
La prima stagione della Biblioteca Sonora si chiude con Monia Baldacci Balsamello

La prima stagione della Biblioteca Sonora si chiude con Monia Baldacci Balsamello

Si chiude il progetto della prima stagione della Biblioteca Sonora. Andrea Giuntini ha scelto “L’uomo de vinse perdendo”.

Si chiude il progetto della prima stagione della Biblioteca Sonora. Andrea Giuntini ha scelto “L’uomo che vinse perdendo”.

L’ultima puntata di questo podcast è una lettura che Andrea Giuntini fa di un brano di Monia Baldacci Balsamello, amica di Vinci nel Cuore e anche volto di una delle manifestazioni più importanti che l’associazione mette in campo, ovvero la Veglia dei Poeti. Non sappiamo ancora se ci accompagnerà durante l’edizione che quest’anno si tiene il 16 luglio, ma abbiamo ancora vivo il ricordo del suo supporto – anche nella preparazione – per l’edizione “strana”, quella fatta on line prima e recuperata di presenza dopo, in piazza, fra le mille peripezie che abbiamo imparato a gestire e affrontare in questo periodo storico.

Monia chiude la prima stagione della Biblioteca Sonora, un progetto che ho proposto a Nicola Baronti e che è stato accolto dal suo spirito che definirei mecenatesco: un continuo incoraggiamento a fare le cose ed entusiasmo nell’accoglierle.
Un progetto che se non vi piace è colpa mia: io ho montato le tracce audio; ho regolato il volume della voce; pubblicato su internet e reso disponibile su questo sito e sui social.
Un progetto che se vi piace è invece merito di Andrea Giuntini, che ci ha messo la voce, la sua esperienza nella recitazione, la bravura nello scegliere questi dieci testi di altrettanti autori presentarmeli perché io potessi lavorarli.

La Biblioteca sonora è un progetto che si aggiunge a tutti quelli di Vinci nel Cuore nella festa del decennale dell’associazione.
Un progetto che potete fare vostro semplicemente toccando play da ovunque vogliate ascoltarlo, anche e soprattutto adesso che aumenta il tempo da dedicare a letture e ascolti: arriva l’estate, la sera si sta meglio all’aria aperta, magari qualcuno comincia già ad andare in ferie. E quindi, in queste occasioni di tempo libero ci si può dedicare all’ascolto di questi dieci brani di autori esclusivamente locali.
Alcuni potete addirittura incontrarli e parlarci, sapete?
Oppure leggerli e scoprire che autori magnifici si nascondono fra di noi.

Condividi