fbpx

Andrea Giuntini ci propone “Der Wein”, un brano di Marco Cipollini, nella quarta lettura dedicata alla nostra Biblioteca Sonora.

Marco Cipollini, classe 1946, fucecchiese di nascita, cresciuto in quel di San Miniato, risiede a Empoli ormai da anni, dove ha svolto la professione di insegnante. È tra i fondatori e redattori della storica rivista Erba d’Arno, redattore di Il segno di Empoli, nonché collaboratore di molte altre riviste dove pubblica poesie, racconti e interventi critici.

Il suo esordio risale al 1981 con Vallecchi e la raccolta di versi “Rose d’Eros”. È autore anche di un’opera che ha tutti gli ingredienti per essere definita, come lo è stata, un caso letterario, il poema “Sirene”, Edizioni Ets (2004) in 5 libri, ogni libro di 12 canti, ogni canto di 240 esametri, nel quale l’autore riconosce l’opera più completa della sua poiesis.Numerose le sue pubblicazioni, in poesia e prosa: “Emblemi” (1990) “La Passione” (1991)”. “Carmi profani”(1993) “ L’amante fantasma” (1996); “Grandi carmi” (tre poemi, elaborati lungo cinque lustri: Labirinto, La Passione, Sabbas (1998); “L’origine” (2002); “Trittico” (2005); “Kore” (2006); il libello “Trattatello rivoltoso de l’uomo di Fucecchio ossia Marco Cipollini poeta esule all’età sua” (2007); “Ritorno a Volterra” (2007); “Essere” (2013); “Carmi ulteriori” (2013); i romanzi “L’immortale”, “Rinascite” e “Uno sguardo nel buio”; i libri di racconti “Racconti epifanici” e “Racconti fino alla fine del mondo”; “Le stagioni in Toscana”, “Gli scritti speculari”, “La maschera di Carne”, “Carmi erotici” (2014); “Minime e massime”, “L’invitto”, “Carmi neometrici”, “Imitazioni” (2015); “Repertori”, “Santuario”, “Il tempo” (2016); “Amore e morte” (2018). Ha tradotto di Jean-Pierre Cascarino la raccolta di poesie Suite toscane (2005) e di François Cheng “Cantos toscans” (2015).

Marco Cipollini è un amico dell’Associazione Vinci nel Cuore, già in tempi in cui ancora non si chiamava in questo modo. Nel 2011 nell’ambito del ciclo “Poesia & Musica” organizzato da Vincincontri ha presentato presso la Biblioteca Leonardiana i suoi “Inni Trinitari” per le edizioni Feeria di S.Leolino ed è stato tra i relatori della cerimonia commemorativa per i Quattrocento anni dell’Oratorio della SS. Annunziata di Vinci (12.05.2012). Nell’ambito della Festa della Poesia di Vinci, nel 2019, ha presentato il saggio “Il segreto dell’Angelo” nel corso di una serata sul tema “Dalla pittura alla poesia, il linguaggio delle pieghe e delle note: quali enigmi si nascondono nelle opere di Leonardo?” , intervento che poi è stato pubblicato nel volumetto “Pieghe. I Quadri parlanti di Leonardo” (2019).

Qui lo riproponiamo attraverso la voce di Andrea Giuntini, che ci guida nella quarta lettura della nostra Biblioteca Sonora.

Potete trovare tutto quel riguarda Marco Cipollini sul suo sito ufficiale.

Condividi