Seleziona una pagina

La tradizione della Befanata rivive anche quest’anno e lo fa on line.
Rimanendo all’interno del contesto precauzionale in cui ci troviamo, nel 2022 è stato ritenuto opportuno pensare a una pubblicazione delle Befanate, sia on line che cartacea (quest’ultima verrà distribuita in bar e locali del territorio dal 6 gennaio, in sostituzione delle affissioni).

Le Befanate, tutte rigorosamente anonime, risalgono a radici paesane plurisecolari per cui il rito è stato riscoperto e valorizzato nel 2014 in quel di Faltognano, grazie al Circolo Casa del Popolo e al Comitato delle Tradizioni Popolari, ottenendo
peraltro il prestigioso riconoscimento di Patrimonio Nazionale delle Rete Italiana di Cultura Popolare.

Una delle caratteristiche della “Befanata vinciarese” è di essere e restare anonima, anche se dietro si celano vari autori e mani diverse, com’è possibile comprendere dalla lettura.
La Befana è una e una soltanto deve rimanere, sempre con il suo stile gioioso, irriverente, una morale tra le righe, all’uso toscano che è quello che l’unisce e la caratterizza.
Il virus non poteva fermarla!
Considerato che non ci si può aggregare, che non c’è stato il tempo per autorizzare le pubbliche affissioni, soltanto con questo quaderno di passaparola si fa viva e vegeta, la Befana del 2022.
Ma la potete trovare anche sulla bacheca virtuale di Vinci, tramite le pagine social dedicate alla città!
La Befana ringrazia ed è devota alle Associazioni, che si sono fatte portavoce, mantenendo viva la tradizione dell’antica festa in poesia, nel rispetto e divertimento reciproco, secondo l’odierna sensibilità. I protagonisti delle befanate
contemporanee infatti sono rigorosamente personaggi pubblici, su fatti ed eventi dell’anno trascorso e di quello che verrà.