Seleziona una pagina

Un pomeriggio intenso e partecipato, una condivisione poetica collettiva, un dialogo che incita, evoca e diventa azione concreta nel quotidiano.
Elisa Biagini è una custode di bellezza e parole, un megafono lirico che ci ricorda come comunicare sia anzitutto atto etico, concreto e fertile di suggestioni e incanti, ecologico, inteso come parte vibrante dell’ambiente che ci circonda e politico, di quella politica che affonda il senso nella sua etimologia, ovvero cittadinanza del mondo, presenza consapevole del sé unito al sé di tutti.

Poesia come rivoluzione gentile, ma non per questo meno potente e sconcertante.
Per l’occasione abbiamo anche svelato al pubblico il quadro di Michela Cianchini, copertina di questa edizione della Festa della Persia e della Veglia dei Poeti.

Grazie di cuore ai presenti, che hanno riempito la sala facendo sold out e ci hanno regalato un ascolto attento e costante.

Che bello quando la meraviglia ci sorprende e ci spiazza.

Dedicato a chi crede sbadigliando che nel 2022 la Poesia sia morta da tempo e torni solo ogni tanto, evocata come un fantasma.

Monia Baldacci Balsamello

Festa della Poesia 2022 in biblioteca Leonardiana, aspettando la Veglia dei Poeti, Dialoghi di Poesia con Elisa Biagini ad oggi uno dei nomi più illustri nello scenario poetico. Molto brava e simpatica, ha spiegato con estrema semplicità ed un pizzico di ironia cosa vuol dire essere poeti. Scoperta, come da tradizione, l’immagine di copertina: “Il prato incantato” quadro di Michela Cianchini.

Sara Iallorenzi, assessore alla cultura del Comune di Vinci