“Genio e Poesia”, al via la settima edizione

Quattro eventi dedicati a Leonardo e alla poesia durante il mese di marzo: due conferenze, la Veglia dei poeti e Leonardo e il suo infinito.

Sono quattro gli appuntamenti della settima edizione della Festa della Poesia, organizzata dall’associazione Vinci nel Cuore, realizzata con il patrocinio del Comune di Vinci e del locale Club Unesco.
In continuità con la rassegna ultraventennale “Poesia & Musica”, conclusasi nel 2011, la manifestazione è stata ripresa con una nuova formula e denominazione nel 2013, la Festa della Poesia, e una calendarizzazione ben precisa all’interno delle attività culturali organizzate dal Comune di Vinci.
Negli ultimi sette anni la rassegna è stata arricchita dalla “Veglia dei poeti”, manifestazione dedicata ai poeti della città, un reading collettivo con la stampa di tutti testi, da quelli accademici a quelli prettamente conviviali secondo l’uso toscano, che rimangono conservati nelle biblioteche e nell’archivio dell’Associazione.
Nel 2014 sono nati i “Dialoghi con la poesia”, incontri con poeti di livello nazionale che hanno raccontato il loro rapporto con la poesia e il suo linguaggio. La prima edizione è stata patrocinata  dal “Centro Luzi. Poesia nel Mondo” di Mendrisio nell’ambito della serata-evento “Cent’anni con Mario Luzi”.
Fino al 2017 quando i vari eventi sono stati riuniti sotto la denominazione “Genio & Poesia”, un vero e proprio piccolo festival vinciano dedicato alla poesia, nel corso del quale sono stati prodotti anche recital, spettacoli teatrali e, nel 2018, persino un cortometraggio dedicato al rapporto tra storia e poesia
Le finalità della manifestazione di quest’anno, dedicato al cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, tendono a mantenere continuità e coerenza con il progetto iniziale. C’è una maggiore commistione fra diverse espressioni artistiche (poesia, musica, pittura, fotografia) con la valorizzazione dei talenti del territorio, mantenendo lo spirito popolare dell’iniziativa.

Gli eventi
Si parte dalla Biblioteca Leonardiana, giovedì 28 febbraio alle 21.15 con una serata dedicata ai misteri e agli enigmi che ancora si nascondono nelle opere di Leonardo, “Dalla pittura alla poesia. Il linguaggio delle pieghe  e delle note”, ovvero i rebus poetici con le pieghe dei panneggi e le note musicali nelle opere dell’artista scienziato, un vero e proprio divertissement leonardesco, a cura dello scrittore Marco Cipollini, con la partecipazione di Samuele Lastrucci e di Nicola Baronti.
Domenica 10 marzo, alle 21.15 al Teatro di Vinci, la settima edizione della “Veglia dei poeti. Piccole storie di vita vinciana in versi e musica”, la festa dei poeti di Vinci, dedicata quest’anno al tema “Donne e madonne”, anche in occasione della festa della donna.
Venerdì 15 marzo alle 21.15 di nuovo alla Biblioteca Leonardiana, con Roberto Ruini, docente di letteratura italiana e grande esperto di poesia trecentesca e quattrocentesca, che ci guida nella lettura di “Leonardo e la poesia laurenziana”.  Nipote di Renzo Cianchi, primo direttore della Biblioteca Leonardiana, Ruini affronta per la prima volta un tema prettamente leonardiano, un evento nell’evento all’interno della manifestazione. Gli interventi musicali sono a cura di Samuele Lastrucci, direttore del Da Vinci Baroque Festival; il coordinamento della serata di Maria Virginia Porta.Giovedì 21 marzo ore 21,15, in concomitanza della Giornata mondiale Unesco della poesia e con il bicentenario de “L’infinito” di Leopardi, la manifestazione si sposta al Battistero di Leonardo e nella Chiesa di Santa Croce, a Vinci, con lo spettacolo “L’Infinito di Leonardo. Leonardo e i poeti alla scoperta dell’origine del mondo”. Un confronto quasi impossibile con i poeti di varie epoche storiche sui temi e sugli elementi che sono all’origine della vita. Dalla leonardiana comparazione delle arti alla moderna interdisciplinarietà: teatro, poesia, musica, danza e immagini. Una produzione originale del festival vinciano in prima assoluta. Revisione e adattamento dei testi a cura di Nicola Baronti e Virginia Porta. Con Andrea Giuntini e l’Associazione Elicriso, la consulenza musicale del Duo Mila e tanti altri ospiti.

Condividi