Vinci nel Cuore, Biblioteca Leonardiana piena per il Leonardo d’Argento a WikiPedro

Dopo il premio per la comunicazione a Resta, presentata l’attività del 2019: la poesia con un evento su Leonardo a marzo e ‘Li omini boni’ a novembre.

Il 2018 dell’associazione Vinci nel Cuore si è chiuso ieri, venerdì 25 gennaio, alla Biblioteca Leonardiana, con il premio ‘Li omini boni’ per la comunicazione turistica a WikiPedro, alias Pietro Resta, fiorentino ventisettenne che da un paio di anni ha inventato un nuovo format per raccontare la sua Firenze. Dal marzo 2017, la sua pagina Facebook ha raggiunto oltre 70 mila fan, grazie a brevi video dove Pietro racconta il capoluogo toscano e le altre bellezze della regione con la sua sua maniera scanzonata, e tuttavia precisa e ricca di informazioni.
È per questo che l’associazione Vinci nel Cuore ha ritenuto opportuno conferirgli il Leonardo d’Argento come premio speciale per la comunicazione turistica

Per l’entusiasmo, la passione e il divertente ingegno con i quali racconta la bellezza,  la storia e le curiosità della sua città, Firenze, e della Toscana.  Un fenomeno social – come è stato definito – molto apprezzato dai giovani di tutte le età che attraverso i video, costruiti in modo semplice e con linguaggio della quotidianità, apprendono e ricevono informazioni utili per fare di una visita al nostro «patrimonio» storico e artistico un’esperienza indimenticabile.

così come recita la motivazione ufficiale stampata sulla pergamena che Resta ha ricevuto.

La cerimonia si è tenuta alle 18 in una Biblioteca Leonardiana piena di gente entusiasta e divertita dai racconti di WikiPedro, che ha spiegato come si è evoluta la sua passione che concilia in maniera brillante cultura e social network e ha risposto alle domande del pubblico, incuriosito dai filmati proiettati in sala (sul primo volo di Leonardo, sul Corridoio Vasariano, Bagno Vignoni e sul furto della Gioconda).
A dargli il Leonardo d’Argento l’assessore alla cultura del Comune di Vinci Paolo Santini.

L’incontro è servito anche a inaugurare il nuovo anno sociale dell’associazione Vinci nel Cuore.
Sarà un 2019 pieno di iniziative, – ha spiegato Nicola Baronti, presidente di Vinci nel Cuore, dopo aver illustrato quanto è stato fatto nel 2018 – che comincerà a fine febbraio con il ciclo dedicato alla poesia e fatto di quattro incontri (28 febbraio, 10, 15 e 21 marzo), con l’ultima data interamente dedicata a “L’Infinito di Leonardo”, direttamente dal Battistero in Santa Croce a Vinci“.
Il 6 settembre ci sarà la serata dedicata a padre Dionisio Pacetti e il 30 novembre, per S. Andrea, la chiusura del 2019 con la nuova edizione del premio giornalistico ‘Li omini boni’ per la comunicazione e ‘Leonardo Berni’ per il Cronista Toscano, per il quale sono già arrivate alcune segnalazioni ancor prima di aprire il bando, segno evidente che il premio sta comunque entrando nell’immaginario collettivo.
Sempre nel 2019, tante saranno le collaborazioni che Vinci nel Cuore attuerà con le associazioni locali.

Condividi