Premio ‘Li omini boni’ per la comunicazione, a Formigli e Massini il Leonardo d’Oro

Per il Cronista Toscano 2018, Alessandro Bientinesi riceve l’Albero della Vita donato dalla famiglia di Leonardo Berni

Il Leonardo d’Oro e l’Albero della Vita. Sono i premi d’onore che verranno consegnati per l’edizione 2018 del premio giornalistico per la comunicazione ‘Li omini boni desiderano sapere’ e ‘Leonardo Berni’ per il cronista toscano, in programma domenica 25 novembre alle 16 al Teatro di Vinci.

A Corrado Formigli e Stefano Massini andranno due esemplari del Leonardo d’Oro, l’antica moneta in oro raffigurante sul dritto l’effigie del Genio e sul rovescio il sigillo medievale del Comune di Vinci, conservato nel Museo del Bargello di Firenze e in copia nel Museo Civico di Bologna, come ricordava Giuseppe Dozza, che fu sindaco di Bologna dal 1945 al 1966, nel corso di una sua visita nella città di Vinci.
La consegna del Leonardo d’Oro, seppure in una nuova forma appositamente studiata per la manifestazione, riprende simbolicamente la tradizione vinciana del secolo scorso con la quale si omaggiavano i personaggi illustri e i cittadini onorari donando appunto la moneta del Castello di Vinci, in vario materiale, coniata appositamente da una macchina leonardesca.
Per l’occasione un Leonardo d’Oro viene offerto dall’agenzia Generali di Empoli, intitolata al compianto Roberto Ramacciotti.

Alessandro Taccini
Alessandro Taccini nel suo studio d’arte a Vinci con gli Alberi della Vita

Ad Alessandro Bientinesi, andrà invece l’Albero della Vita, una creazione artistica di Alessandro Taccini, ceramista di tradizione montelupina con studio d’arte a Vinci, che ha realizzato il simbolo con il quale ogni anno dal 2014 viene ricordato Leonardo Berni, giornalista vinciano al quale è intitolato il premio per il Cronista Toscano. Ogni pezzo realizzato nelle ultime quattro edizioni del premio è diverso dall’altro, praticamente unico. E come nelle edizioni passate, anche l’Albero della Vita del 2018 viene donato direttamente dalla famiglia di Leonardo Berni.

La conduzione della serata viene affidata ad Antonello Riccelli, giornalista e vice presidente dell’Unione Cattolica della Stampa Italiana, al quale vanno i ringraziamenti dell’associazione Vinci nel Cuore e della Commissione del premio giornalistico ‘Li omini boni’ per la comunicazione e ‘Leonardo Berni’ per il Cronista Toscano.

Condividi